Donati due defibrillatori al Comune

Cerimonia di consegna di due defibrillatori, questa mattina sabato 3 agosto in Municipio, donati dall’imprenditore Roberto Di Girolami al sindaco Sergio Loggi e alla presidente del Consiglio comunale Roberta Iozzi.

Erano presenti anche il Comandante della Polizia Locale Eugenio Vendrame, il Vice Comandante Alfredo Scarfini, il Vice Ispettore Angela Cossignani e il Vice Ispettore Isabella Ascani, il Vice Sovrintendente capo Luca Petrelli e il dottor Alfonso Alberto Matarrese, chirurgo specializzato in cardiologia.

Uno dei due dispositivi verrà installato presso la Delegazione comunale di Centobuchi, luogo in cui si registra il maggior afflusso di cittadini. L’altro device entrerà a fare parte della dotazione della nuova autovettura della Polizia Locale, una Kia Niro ad alimentazione ibrida, così da riuscire ad avere lo strumento a disposizione su strada, in caso di necessità.

In servizio dal mese di maggio, omologato per l’utilizzo esclusivo della Polizia Locale e allestito dalla Bertazzoni Veicoli Speciali Srl, azienda specializzata nelle predisposizioni dei mezzi di emergenza e di quelli in dotazione alle forze dell’ordine, il veicolo è provvisto di kit per il rilievo dei sinistri stradali, strumentazione per posti di controllo e luci di emergenza di ultima generazione per visione notturna e, da oggi, di un defibrillatore salvavita.

“Grazie alla sensibilità dell’imprenditore Di Girolami che ha generosamente fatto dono degli apparecchi al Comune, la nostra comunità si sente più protetta – dichiara il sindaco Sergio Loggi – in passato abbiamo collocato defibrillatori negli impianti sportivi e a scuola. Con questi due nuovi strumenti, a Monteprandone aumenta l’attenzione verso la salute e viene offerta la possibilità di garantire un immediato intervento che, in caso di emergenza e necessità, può salvare la vita di una persona”.

Al termine della cerimonia il Comandante Eugenio Vendrame ha assicurato che tutti i componenti del corpo di Polizia Locale verranno addestrati all’uso dei defibrillatori.

Condividi!