SUAP UNIONE DEI COMUNI PICENI SEZIONE BANDI

Contributi per la riqualificazione e la valorizzazione delle imprese commerciali

Con decreto del dirigente della p.f. Economia Ittica, commercio e tutela dei consumatori n. 71 del 29 aprile 2019 è stato approvato il bando per la concessione dei contributi ai progetti per la riqualificazione e valorizzazione delle imprese commerciali.
L’intervento è volto  a sostenere progetti di riqualificazione e valorizzazione commerciale di aree, vie o piazze, con particolare riguardo ai centri storici e privilegiando l’attivazione da parte dei giovani di nuovi esercizi commerciali, con riferimento ad imprese che abbiano realizzato investimenti a partire dal 01/01/2018 e/o che intendono realizzarne.
Il bando è rivolto alle micro, piccole e medie imprese commerciali di vendita al dettaglio esistenti in possesso alla data di presentazione della domanda di autorizzazione amministrativa o SCIA per l’esercizio commerciale/SAB oggetto della domanda di contributo.
Il contributo regionale è riconosciuto nella misura del 20% delle spese ammissibili. Spesa minima € 15.000 massima € 60.000. I progetti devono essere ultimati entro 6 mesi dall’ammissione a contributo. Sono ammessi a contributo anche i progetti già realizzati a far data dal 01.01.2018.
Presentazione delle domande entro il 10 giugno 2019.
Documentazione:

*****-----*****

Concessione di contributi per l'avvio di nuove attività imprenditoriale giovanile

L’Amministrazione Comunale sostiene l’imprenditoria giovanile erogando contributi a fondo perduto a sostegno di nuove attività imprenditoriali avviate sul territorio di Monteprandone da giovani di età inferiore a 36 anni.

Possono fare richiesta le imprese esistenti, iscritte nel Registro delle Imprese, che intendono aprire una nuova sede operativa (non può essere considerata “nuova sede” lo spostamento o trasferimento della sede operativa già presente sul territorio comunale); le persone fisiche che intendono costituire un’impresa; le società composte per oltre la metà dei soci e delle rispettive quote da giovani di età inferiore a 36 anni.

Si possono avviare micro, piccole e medie imprese operanti nei settori: dell’industria, dell’artigianato, della trasformazione dei prodotti agricoli, fornitura di servizi alle imprese o alle persone, commercio di beni e servizi e turismo.

Per poter accedere al contributo gli interessati dovranno dimostrare, alla data di presentazione della domanda, il possesso dei predetti requisiti, nonché l’assenza delle cause ostative all’accesso alle agevolazioni ai sensi della normativa europea e nazionale.

Il contributo concesso è pari al 30% della spesa riconosciuta ammissibile, sino a un massimo di 5.000 euro. Non sono finanziabili gli investimenti mobiliari e immobiliari, realizzati mediante operazioni di locazione finanziaria. I contributi sono concessi in conto capitale.

Il contributo può coprire spese di ristrutturazione, manutenzione ordinaria e straordinaria, acquisto di attrezzature fisse e mobili inerenti l’attività avviata, sistemi di sicurezza, hardware e software, arredi ad eccezione di complementi di arredo, suppellettili e stoviglie, spese di costituzione come onorario notarile, spese di registrazione, spese per la fideiussione.

Le domande dovranno essere inoltrate tramite PEC al seguente indirizzo: comune.monteprandone@emarche.it, indicando, obbligatoriamente, nell’oggetto della PEC la seguente dicitura: “Interventi di sostegno all’imprenditoria giovanile”.

Modulo di domanda Progetto "Imprenditoria giovanile"

Modulo per la dichiarazione di assolvimento dell'imposta di bollo

Avviso per la concessione di contributo per l'avvio di nuove attività imprenditoriale giovanile

---------------------------------------------------